Chi siamo

Vendita lumache a Roma

Vendita lumache allevate secondo ciclo naturale e della migliore qualità a privati e ristoranti. Disponibilità di catering ed eventi. Le lumache sono vendute crude, bollite e surgelate, cotte in varie preparazioni.

Le troverete nel nostro punto vendita di Roma, in viale Eritrea 30b, quartiere Trieste. Siamo il primo negozio di Roma del progetto franchising dell’azienda “La Lumaca Romana“.

Il sito propone tre tipologie di lumache in vendita a Roma: la Helix Aspersa muller (la lumaca più rinomata), la Helex Vermiculata Eobania (la lumaca rigatella) e la Theba Pisana (la lumaca di campagna). Lumache vive, spurgate, lavate e asciugate. Lumache sgusciate, lessate e congelate, pronte per la cottura. Lumache cucinate in vari modi: alla romana, alla sarda, all’ortolana, al naturale…

L’allevamento de “La Lumaca Romana” produce 20 tonnellate di chiocciole l’anno, Helix Aspersa è disponibile tutto l’anno, la Rigatella e la Theba pisana sono stagionali.

Non c’è un minimo di kg da acquistare. Compila il modulo o chiamaci !

Il nostro obiettivo principale del sito “Vendita Lumache a Roma” è la soddisfazione del cliente, attraverso la fornitura di lumache fresche, vive o congelate. A lungo termine è riproporre a Roma un alimento tipico della cucina Romana, una vera tradizione che si era persa negli anni anche per l’assenza di fornitori adeguati.

Il sito Vendita Lumache a Roma si rivolge a tutti gli appassionati di lumache e anche a chi non le ha ancora mai assaggiate.

Se si parla di lumache, in molti corrono con i pensieri alle escargot francesi, mai in Italia i  comuni che condividono la passione per le lumache sono ben 13, da Nord a Sud, e formano un itinerario gastronomico interessante e unico. Al sud c’è Cannole (Lecce), man mano salendo si arriva a Piana di Monte Verna (Caserta), poi Graffignano (Viterbo), Bobbio (Piacenza), Casumaro (Ferrara), fino a raggiungere la Sardegna con Gesico in provincia di Cagliari e a spostarsi al Nord con Molini di Triora (Imperia), Colloredo di Monte Albano (Udine), Sant’Andrea di Badia Calavena (Verona), Crespadoro (Vicenza).